Chiuso Bando

PNRR Cultura: Bando Architettura rurale - Seconda Finestra

Bandi online

Il bando Architettura rurale Seconda Finestra, si inserisce nella componente M1C3 Turismo e Cultura del PNRR e mira a dare impulso ad un vasto e sistematico processo di conservazione e valorizzazione di una articolata gamma di edifici storici rurali e di tutela del paesaggio rurale, in linea con gli obiettivi di tutela del patrimonio culturale e degli elementi caratteristici dei paesaggi rurali storici e di sostegno ai processi di sviluppo locale.

Ente responsabile

    • Persone fisiche
    • Soggetti privati profit, imprese in forma individuale o societaria
    • Soggetti privati non profit, ivi compresi gli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti, enti del terzo settore e altre associazioni, fondazioni, cooperative

    I soggetti di cui sopra devono dimostrare di essere proprietari possessori o detentori a qualsiasi titolo degli immobili interessati dagli interventi in data antecedente al 31.12.2020.

    Si precisa che la domanda deve essere presentata dal soggetto che ha la disponibilità del bene rurale oggetto dell’intervento.

    Se il bene è nella disponibilità (proprietà, possesso, gestione) di una persona giuridica (Soggetti privati profit, imprese in forma individuale o societaria, Soggetti privati non profit, ivi compresi gli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti, enti del terzo settore e altre associazioni, fondazioni, cooperative), la domanda non può essere presentata dal profilo “Cittadino” ma è necessario profilare in Bandi On Line la persona giuridica, dal cui profilo verrà inviata la pratica.

    Non possono presentare domanda i soggetti ammessi a finanziamento a valere sul bando di cui al decreto n. 5058 del 13 aprile 2022.

  • Il bando Architettura rurale Seconda Finestra, si inserisce nella componente M1C3 Turismo e Cultura del PNRR e mira a dare impulso ad un vasto e sistematico processo di conservazione e valorizzazione di una articolata gamma di edifici storici rurali e di tutela del paesaggio rurale, in linea con gli obiettivi di tutela del patrimonio culturale e degli elementi caratteristici dei paesaggi rurali storici e di sostegno ai processi di sviluppo locale.
  • La domanda deve essere corredata dei seguenti allegati da caricare sulla piattafroma Bandi On Line:

    • Modulo di domanda
    • Relazione tecnico illustrativa del progetto (usando il fac simile in allegato)
    • Progetto per le opere
    • Preventivi 
    • Foto dello stato dei beni prima dell'intervento
    • Prospetto di raccordo (usando il fac simile in allegato)
    • Titolo di proprietà, possesso o detenzione
    • Visure catastali

    In caso di carenza documentale ovvero di errori materiali nella produzione della documentazione richiesta per la candidatura del fascicolo progettuale, si determina l’esclusione per non esaminabilità della domanda, non potendo essere applicato il “soccorso istruttorio” di cui all’art. 6, comma 1, lett. b), della legge 7 agosto 1990, n. 241, cioè non sarà consentito di integrare eventuali domande di partecipazione che risultino essere incomplete e/o irregolari.

  • Le risorse disponibili ammontano a € 34.045.892,77
  • Sovvenzione a fondo perduto
  • Regime de minimis, Regime di aiuti esentato dalla notifica sulla base di un regolamento di esenzione
  • La domanda di partecipazione al bando deve essere presentata eslusivamente tramite la piattaforma Bandi On Line a partire dalle ore 12.00 del 19 luglio 2022 ed entro le ore 16.00 del 29 settembre 2022.
  • A sportello
(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Allegati

Dario,<br /> il tuo assistente digitale
Dario,
il tuo assistente digitale