Aperto

Contributi agli Enti locali per prevenire e contrastare le truffe agli anziani

Bandi online

Domande dal: 17/06/2020 , ore 10:00

Scade il: 31/07/2020 , ore 12:00

Codice: RLY12020010462

Contributi agli Enti locali per la realizzazione di iniziative utili a prevenire e contrastare i reati contro gli anziani, soprattutto le frodi (l.r. 17/2015, art. 8).

Ente responsabile

Leggi di più
  • Comuni, anche in forma aggregata, Unioni di Comuni, Comunità montane.
  • Con decreto n. 6738 del 10 giugno 2020, pubblicata sul B.U.R.L n 25 Serie Editoriale Ordinaria del 16 giugno 2020 è stato emanato il bando per l’assegnazione di contributi a favore degli enti locali per la realizzazione di iniziative utili a prevenire e contrastare i reati in danno agli anziani, con particolare riferimento ai delitti contro il patrimonio mediante frode (l.r. 17/2015, art. 8).

    Sono finanziabili progetti che prevedano la realizzazione di una o più delle seguenti attività: 

    •  formative
    •  informative
    •  culturali. 

    Per ogni progetto, la soglia minima di cofinanziamento regionale è pari a 5.000 euro, mentre la soglia massima è di 10.000 euro.

    Il cofinanziamento regionale può coprire le sole spese per:

    • prestazioni del personale esterno all'Ente locale, che abbia svolto attività progettuali
    • affidamento di servizi a terzi relativamente alla fornitura di materiali divulgativi e/o all'attività culturale/di informazione/formazione.

    I progetti devono essere avviati entro il 31 dicembre 2020 e concludersi entro il 31 dicembre 2021

  • 600.000 euro nel biennio 2020-2021.
  • Il contributo regionale è previsto nella misura massima dell'80% del costo del progetto validato dalla Regione (IVA ed altri oneri inclusi).
    Per ottenere risultati efficaci e percepibili è ammessa alla procedura di cofinanziamento la proposta progettuale il cui costo complessivo, motivatamente preventivato, sia di almeno 6.250 euro.
  • Intervento che non costituisce aiuto di stato
  • La domanda deve essere firmata dal legale rappresentante dell'Ente locale oppure da persona delegata, in forza di specifico atto, e presentata esclusivamente on line, attraverso la piattaforma informatizzata Bandi on line, disponibile all'indirizzo: www.bandi.servizirl.it, dalle ore 10:00 del 17 giugno 2020 alle ore 12:00 del 31 luglio 2020.
    In caso di progetto in forma aggregata, la domanda va presentata da un solo Comune, in qualità di capofila e rappresentante degli altri Comuni nel rapporto con Regione Lombardia.
  • La valutazione delle proposte progettuali è svolta da una commissione costituita con decreto del Direttore Generale della Direzione Generale Sicurezza e composta da personale appartenente alla Giunta Regionale, in modo da rappresentare competenze e professionalità multisettoriali.

Allegati